Visitare Bolzano

Bolzano

Trentino, più precisamente Alto Adige, la porzione di questa Regione più a nord, verso il confine con l’Austria, anche chiamato Sűd Tirol, in quanto il Tirolo vero e proprio è la Regione austriaca al di la del confine con Bolzano, Provincia Autonoma.

Dove si trova Bolzano

Uno scenario suggestivo fa da corona a Bolzano: sono le Dolomiti, stupende montagne tanto ammirate in tutto il mondo al punto di essere state insignite del titolo di Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’Unesco

Per arrivare a Bolzano puoi percorrere l’Autostrada Milano-Venezia fino a Verona, da qui prendi la direzione per Trento e poi, dal Capoluogo di Regione del Trentino continua ancora verso Nord per arrivare in poche decine di chilometri nella bellissima Bolzano.

Cosa vedere a Bolzano

Bolzano è Provincia autonoma, come Trento e un questo 2018, da recentissime indagini statistiche e verifiche sul posto, è risultata prima in classifica per la qualità della vita, battendo tutte le altre città italiane.

Bolzano è una città un po’ particolare perché qui la maggior parte degli abitanti parla tedesco anche se siamo ancora in territorio italiano, per via della sua lunga appartenenza all’impero austroungarico prima di passare all’Italia.

Per questo la città si presenta con uno stile architettonico che la differenzia dalle altre città d’Italia, più somigliante all’architettura austriaca che a quella tipicamente italica.

Il centro della città è piuttosto raccolto, per cui la visita si può fare tranquillamente a piedi e per questo parti da Piazza Walther.

Piazza Walther

Questo è il “Salotto buono” della città il cui nome è soltanto una parte del nome esteso, Walther Von  der Vogelweide, la cui statua troneggia nel centro della piazza.

Questo personaggio è nell’atto di indicare verso sud, in risposta da parte dell’Impero austroungarico alla statua eretta a Trento dedicata a Dante.

Tutto intorno a questa bellissima piazza si trovano eleganti caffè e in inverno si anima per il mercatino di Natale, tra i più belli della penisola.

Il Duomo di Bolzano

Il lato sud ovest della Piazza Walther ospita il Duomo, bellissimo esternamente, con il tetto di tegole colorate, smaltate e il campanile che domina la piazza.

L’interno del Duomo può forse un po’ deludere il visitatore ma occorre capirlo: tradizionalmente nello stile Gotico Nordico l’interno delle chiese è piuttosto buio e austero.

Al bando,qui, le ricchezze, quadri e affreschi preziosi come in tante altre chiese: questo è un luogo di raccolta e preghiera e basta, l’essenziale della spiritualità.

La Chiesa dei Domenicani

Poco distante dal Duomo c’è la Chiesa dei Domenicani che nasconde un piccolo tesoro artistico: una piccola “Cappella degli Scrovegni” a Bolzano, la Cappella di San Giovanni che si trova a fianco del coro.

Gli affreschi di questa cappella sono di scuola Giottesca con la raffigurazione di Storie del Battista e un ciclo dedicato alla Madonna.

Via dei Portici e Piazza delle Erbe

Una breve passeggiata ti porta in Via dei Portici, la via dello Shopping nel cuore dell’antico Borgo mercantile dove troverai abbigliamento in stile tirolese autentico e articoli sportivi soprattutto. Passeggiare sotto ai portici è piacevole ammirando le facciate dei palazzi che si affacciano su questa via.

Poco distante si trova Piazza delle Erbe, il mercato ortofrutticolo con bancarelle permanenti. Questa piazza risale al 1200 e fu ottenuta interrando l’antico fossato che circondava le mura cittadine.

Il Museo Archeologico

Migliaia di visitatori da tutto il mondo fanno la fila per entrare al Museo Archeologico di Bolzano. Il motivo è la presenza in questo museo della mummia naturale più antica mai ritrovata: si tratta di Oetzi, l’uomo del Similaun, il ghiacciaio in Val Senales dove è stato ritrovato questo uomo preistorico mummificato nel 1991.

La mummia è visibile solo attraverso un oblò ma una suggestiva ricostruzione campeggia nella sala per dare a tutti l’immagine ricostruita di questo straordinario reperto archeologico conosciuto in tutto il mondo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*